Archivi autore: admin

Programma Museo del primo semestre 2013

Il Museo storico del motorismo Siciliano e della Targa Florio rende noto il programma del primo semestre 2013:

  • 4 marzo 2013 h 10 ricordo dell’amico Lucio Dalla con filmati e Foto della sua partecipazione alla Eco Targa Florio
  • 4-9 marzo Agrigento Istituto Tecnico Leonardo Sciascia : i Florio tra i banchi di Scuola
  • 23 24 marzo  incontro città dei Motori, Maranello Termini Imerese, consegna di una targa ricordo alla presenza dei due sindaci e di autorità sportive e amministrative come il presidente del parco delle Madonie.
  • 24 marzo raduno interclub Ferrari e circoli autostoriche
  • 8 aprile Inizia il ciclo quindicinale delle lezioni con gli studenti del comprensorio Palermo Madonie aventi oggetto la storia Siciliana legata al motorismo sportivo e alla Targa, tra i docenti il prof Vaccarella . inizia il ciclo l’ Istituto Carducci di Bagheria con il tema : dalla Targa alla Ecotarga
  • 22 aprile secondo ciclo lezioni
  • 3 maggio visita al museo dei piloti Brian Redman, Alain de Catenet, Richard Attwood e di altri piloti di Targa e appassionati amici stranieri. Consegna di un attestato da parte del Sindaco. (Brian Redman, vincitore alla 54ª Targa Florio con Jo Siffert su Porsche 908/3)
  • 4 maggio  sala multimediale, a cura del Circolo Filatelico termitano, conferenza su la Targa e i francobolli commemorativi ad essa dedicati.
  • 5 giugno raduno Harley Davidson
  • 12 giugno terzo ciclo di lezioni
  • 29 30 giugno Mostra scambio.

Il programma è definito ma potrà essere oggetto di variazioni, in tal caso il nostro sito web e la pagina FB Museo motorismo siciliano Targa Florio, vi terranno prontamente informati.

L’ingresso al museo è gratuito, in alcuni eventi per questioni di pura organizzazione occorrerà accreditarsi entro 3 gg lavorativi alla nostra e mail in calce.

Museo storico del motorismo Siciliano e della Targa Florio

SETTE EQUIPAGGI FEMMINILI ALLA “TARGA FLORIO 2012”

Dal sito francese jamaissansmacravate.fr un bell’articolo sulla Targa Florio 2012 … al femminile.

Come riportato nell’articolo 5 squadre di donne erano presenti nelle Targa Florio Classic:

  • Austin-Healey 100 BN1, 1955 (squadra italiana)
  • Triumph TR3 1957 (squadra italiana)
  • Jaguar XK140 OTS 1955 (squadra italiana)
  • Porsche 356 1600 Speedster 1956 (squadra tedesca)
  • Alfa Romeo GT 1300 Junior 1972 (squadra italiana)

e due gli equipaggi femminili nel Ferrari Tribute:

  • Ferrari California (equipaggio francese)
  • Ferrari 458 Spider (team tedesco)

Per chi volesse godersi l’intero articolo in francese qui il link: http://jamaissansmacravate.fr/7-equipages-feminins-a-la-targa-florio-2012/

 

Nuova intesa fra Parco, Fondazione Targa Florio e Distretto Turistico per lanciare le Madonie

Angelo Pizzuto presidente del parco delle Madonie con una MG del1932, storica vettura della Targa Florio esposta nel museo della fondazione Targa Florio a Termini Imerese

Il Parco delle Madonie intraprende una nuova collaborazione per la promozione del territorio con la Fondazione Targa Florio e il Distretto Turistico.

A Termini Imerese trova spazio la nuova sede del Distretto Turistico Targa Florio, realizzata nei locali dell’ex mattatoio comunale, un luogo che raccoglierà la storia e l’enorme patrimonio culturale della Targa Florio, che si intreccia in maniera importante con la storia delle Madonie. “Targa Florio e Madonie rappresentano due brands e due culture che si intersecano in maniera inscindibile – ha dichiarato il presidente del parco Angelo Pizzuto – per storia, cultura e passione sportiva. Da questa collaborazione nasce una grande occasione di valorizzazione del territorio capace di esaltare le nostre tradizioni attraverso il mito della Targa Florio che ancora oggi conta migliaia di appassionati in tutto il mondo”.

Classifica Green Prix 2012

GREEN PRIX della Eco Targa Florio 2012 – classifiche finali

 1 S.Notino  Traveler  Industries Thor electric 4WD ZEV 3°
 2 M.Pascucci  scooter VSEC ZEV 2°
 3 A.Pizzuto scooter VSEC ZEV
 4 M.Vindusca  Panda prototipe electric chassis Fiat   ZEV 1°
 5 C.Vanini prototipe Vanini Solarpower ZEV
 6 F.Massimo Frattale Mascioli Bizzarrini EcoTarga Florio Sport Hibrid
 7 B.Gfoelner   Porsche Panamera Hibrid
 8 R.Saporito  Kia Picanto  GPL
 9 A. Lo Giudice Toyota  Celica SW termic/mix bioetanolo
 10 G.Battista     H Porsche 718 termic/mix bioetanolo
 11 A.Salemi  H Mg midget 1500 termic/mix bioetanolo
 12 E.Formilan   H Lotus B23 termic/mix bioetanolo
 13 F.Indovina  Renault Kangoo Pyrotop AG Baf eco biodiesel 1°
 14 A.Pedrazzini  Fiat Punto Pyrotop AG Baf eco biodiesel
 15 A.Parisi Renault Transporter special Pyrotop AG Baf eco biodiesel
 16 VVUU  Comune di Palermo Toyota Prius Hibrid

 

I veicoli hanno preso  il via il pomeriggio del 9 al termine del Forum . A seconda delle varie autonomie energetiche hanno effettuato il previsto e classico giro dei 72 km del piccolo circuito della Targa Florio terminando  al punto di partenza.  Per le classifiche si è reso necessario che per categoria di alimentazione vi fossero almeno tre iscritti partenti. La ZEV su chassis Fiat Panda ha compiuto 140 km.

Alcune auto classiche identificate con delle scritte apposite, hanno proseguito nella Targa Classica per effettuare il test con varie miscele di bio carburanti non provenienti da filiera alimentare . Il veicolo MG Midget alimentato con miscela Bio Etanolo/benzina ha compiuto il percorso sino a Catania dove, per problemi vari ha dovuto lasciare il gruppo.

Le tre eco diesel come anche la Panamera Hibrid hanno compiuto tutta la manifestazione giungendo sino all’arrivo di Palermo. Per le categorie con numeri inferiori si è proceduto  comunque ad un premio attestante la partecipazione.

Ancora una volta la Eco Targa Florio si è dimostrata una valida palestra per l’innovazione tecnologica.

La manifestazione non gode di alcun contributo economico pubblico.

Palermo 15 10 2012

Nasce a Termini Imerese (Pa) il Museo Storico del Motorismo Siciliano e della Targa Florio

Palermo 10 ottobre 2012. È nato a Termini Imerese in provincia di Palermo, il Museo Storico del Motorismo Siciliano e della Targa Florio con annesso centro restauro e formazione professionale per artigiani del settore. 

L’ iniziativa della “Fondazione Targa Florio” ha trovato ancora una volta il pieno ed entusiasta appoggio nell’ Amministrazione Comunale di Termini Imerese ed in particolare del primo cittadino dott. Salvatore Burrafato, che come immediata e concreta risposta ha individuato nei locali dell’ex mattatoio la sede da ristrutturare ed adeguare per quella che vuole essere una nuova realtà, complementare e modulare con le altre già efficacemente esistenti nell’area madonita, con l’introduzione dell’innovativo elemento dinamico, in luogo della base statica ed iconografica già in uso nelle strutture museali di Campofelice di Roccella, Collesano e Cerda. Il progetto, con il taglio del nastro, è cosi entrato nella fase operativa .

Questa iniziativa rientra tra le finalità statutarie e costitutive della “Fondazione Targa Florio”, vede l’attività museale espositiva di auto e moto, cosi da completare il circuito museale madonita.

Per dare un’idea della potenzialità della struttura si è proceduto nei giorni precedenti all’inaugurazione ufficiale a bonificare l’area situata in località Mulinelli e a sistemare in modo esemplificativo una delle 10 sale del museo presentando cosi alle autorità ai piloti e al pubblico numeroso un esempio di quello che si sta facendo. La giornata allietata dalla benedizione di Monsignor Francesco Anfuso ha visto la presenza di piloti come Gijs Van Lennep, Vic Elford, Nanni Galli, Arturo Merzario il Presidente della scuderia del portello Marco Cajani e dell’inossidabile Ciccio Liberto che si sono complimentati per le vetture esposte e per il progetto.

Come evidenziato dall’avv. Antonio Marasco presidente del Distretto Turistico Regionale Targa Florio, il Museo colma cosi una lacuna degli altri musei , se pur encomiabili,  di Collesano, Cerda e Campofelice di Roccella ove sono presenti altre importanti vestigia iconografiche della Targa. Questo luogo con la presenza massiccia di auto e moto della storia della Targa completa  il circuito museale della Targa Florio nel quale e per il quale sarà luogo trainante.

Il museo nelle zone fruibili è aperto tutti i giorni ed è visitabile gratuitamente.

La Fondazione non riceve alcun contributo pubblico per la sua attività.

“Non possiamo fermarci sino a che non siamo arrivati. Dove andiamo ? Non lo so. Ma dobbiamo andare.” (Jack Kerouac)